Compriamo insieme un nuovo pulmino per Kawe!

kaweschoolbus300.png
(Dar es Salaam – Tanzania)

Ogni mattina l’Africa si sveglia prima dell’alba ed è già in cammino o affaccendata quando il sole si alza ed illumina questo bellissimo angolo del nostro pianeta.

Ogni mattina, prima del sorgere del sole, tanti bambini e bambine si incamminano per strade polverose per recarsi a scuola. Nei villaggi e nelle scuole rurali, dove tutti si conoscono, difficilmente si cammina da soli e non ci sono particolari pericoli.

Nelle città e nei sobborghi, invece, i bambini devono percorrere molti chilometri affrontando ostacoli e difficoltà tipici del caos che contraddistingue le città in movimento: dal traffico dei mezzi (nulla a che vedere con quello, ordinato, a cui siamo abituati in Europa) alle attività commerciali all’aperto, che invadono ogni centimetro di spazio disponibile, senza dimenticare la possibilità di brutti incontri.

Per far fronte a questi disagi alcune scuole situate in zone a rischio (o che si possono raggiungere solo attraversando zone a rischio) si sono dotate di mezzi di trasporto che raccolgono i bambini sulla strada, il più vicino possibile alle loro abitazioni.

Questo servizio ha naturalmente dei costi, sostenuti dalla comunità che predispone il servizio, a partire dall’acquisto stesso del mezzo. I prezzi infatti sono decisamente elevati anche per veicoli di seconda/terza mano o con oltre dieci anni di età e il denaro necessario è reperito con grande difficoltà, soprattutto in paesi dove il credito bancario è pressoché inavvicinabile ai più e tutto va pagato in anticipo.

Tuttavia il beneficio che si ricava dal servizio è comprensibilmente enorme. L’associazione Harambee intende farsi carico delle esigenze di sicurezza dei bambini e desidera aiutare l’asilo di Kawe, un sobborgo di Dar es Salaam in Tanzania, a dotarsi di un pulmino più grande, che possa raccogliere i bambini in un giro solo, in modo che i piccoli rimangano in strada ad attendere il meno possibile.

Il pulmino attuale infatti, anche se caricato all’inverosimile (alla maniera africana), non è in grado di raccogliere tutti gli alunni e deve compiere due-tre tragitti affinché tutti siano condotti a scuola. Così facendo però i bambini sono costretti ad attendere in strada il loro turno fin da orari antelucani e bui. In condizioni simili, gran parte dei rischi che suggeriscono l’adozione del servizio non vengono scongiurati.

Per questo intendiamo raccogliere, proponendoVi l’adozione di questo progetto, la somma minima di 25.000 euro per l’acquisto di un pulmino (di seconda mano) più grande e in grado di espletare efficacemente il servizio a cui verrà destinato.

kaweschoolbus150.jpg

scarica e diffondi!

scarica la brochure esplicativa in pdf

I commenti sono chiusi.